{

Studente Vincente

sveglia il tuo talento!

{

Per Iscrizioni - informazioni e/o prenotazioni 

{

Lo studente povero e lo studente ricco!

08/07/2018, 20:23

Lo-studente-povero-e-lo-studente-ricco!

Al mondo esistono due tipi di studenti: quelli poveri e quelli ricchi! La differenza?

Bocciato? Rimandato? Università che non decolla?

01/07/2018, 19:59

Bocciato?-Rimandato?-Università-che-non-decolla?

Bocciato? Rimandato? Università che non decolla?Prendo atto e me ne sbatto!

Coraggio! Hai fatto lo zaino?

10/12/2017, 10:46

Coraggio!-Hai-fatto-lo-zaino?--

Siamo già alle vacanze di Natale e per molti alunni ci sono materie che richiedono maggiore attenzione ed impegno, lacune da recuperare e 4 da trasformare in 6.

STUDENTE VINCENTE SVEGLIA IL TUO TALENTO!


facebook
linkedin
youtube
instagram

Copyright di Fabio Preti Via A. Manzoni, 216 Savignano sul Panaro (MO) Cell. 339 2822359

Ultimo aggiornamento 25  marzo 2019

08/07/2018, 20:23

Master, studio efficace, DSA, bocciato, rimandato, successo scolastico, motivazione allo studio,



Lo-studente-povero-e-lo-studente-ricco!


 Al mondo esistono due tipi di studenti: quelli poveri e quelli ricchi! La differenza?



Al mondo esistono due tipi di studenti: quelli poveri e quelli ricchi! La differenza?

Molto semplice: i primi sono gli studenti che NON HANNO MAI DECISO LORO di frequentare la scuola e continuano a frequentarla per le ragionisbagliate. 

I secondi invece hanno capito che uno studente è unimprenditore, un protagonista della propria esistenza, uno che sa costruirsi ilproprio sistema di lavoro e di studio! 

Quindi i primi rimangono intrappolati nell’incantesimo del"ma chi me lo ha fatto fare, sono tutti contro di me, non ci riesco, sono DSA,governo ladro, piove sempre, ecc.", i secondi si formano, studiano, cercano dicapire continuamente come migliorare e alla fine diventano dei vincenti e"ricchi". 

Inoltre finisce che sono proprio loro a comandare quelli che continuano a pensareche la scuola è portare a casa un 6, con tutti i modi possibili, tranne quellodi imparare! 

Il mio sacro compito consiste nel divulgare tematicherelative al Sistema di Studio Studente Vincente, per far sì che gli studenticome te imparino ad "imparare", a formarsi e a diventare dei veri campioni etanto "ricchi". 

Perché potrai anche essere un asso in quello che fai(studiatona di fine anno, Premio Nobel nella produzione di bigliettini, abilitàsopraffina nell’uso dello schermo dell’invisibilità per il tuo cellulare,dedicare gli ultimi 10 giorni di agosto a "studiare" per l’esame diriparazione, comprare da altri studenti gli appunti e gli schemi dell’esame chevuoi sostenere) ma sappiamo entrambi che se non impari a costruirti un buonSistema di Studio, finisce che sprecherai tanto tempo, tanti soldi ed alla fineti toccherà chiudere la serranda per sempre, per quanto tu abbia una granmemoria e/o trascorra una quantità esorbitante di ore sui libri! 

Nel senso checi dormi sopra! Scherzo!Il metodo di studio che ti hanno insegnato e che continuanoa dirti che devi imparare e/o acquisire, di per sé non funziona e se lo fa,continua a farti fare cose che sono innaturali e macchinose. 

Le tecniche per studiare velocemente, ad esempio, partonodal presupposto che i concetti tu li abbia appresi, quindi non servememorizzare ciò che non si è capito! Questa roba è "cacca pupù". 

Usare schemi, mappe, riassunti e qualsiasi altro strumentova benissimo se li hai costruiti tu, ma, se li ha fatti un altro studente, seli ha fatti il professore, l’insegnante di sostegno, il segretario o il gattodi casa, non ti servono a nulla e anche loro sono "cacca pupù". 

Continuare a dissanguare la tua famiglia per andare aripetizione, fingendo di non aver capito la spiegazione del professore, sapendobenissimo che a lezione e a casa durante lo studio:
non ti sai organizzare,
non pianifichi il tuo lavoro,
non hai obiettivi a medio e lungo termine,
non prendi gli appunti in maniera efficace efunzionale al tuo stile di apprendimento,
non fai i ripassi programmati, indispensabili econsequenziali alla fase di memorizzazione e di consolidamento edapprofondimento dell’apprendimento iniziato a lezione.

Ma io non mi sono ancora arreso. 

Non mi arrendo perché vedo e leggo i dati sulla disoccupazionegiovanile, sulla dispersionescolastica, sui neet(ragazzi tra i 14 ed i 24 anni che non studiano e non lavorano, come se fosserosospesi nel nulla), leggo di comportamenti assurdi di studenti e genitori, diinsegnanti che continuano a mollare, di una scuola che non sa dare risposte amilioni di studenti, leggo la MEDIAGIORNALIERA di ore (7) che i nostri adolescenti trascorrono in rete adinseguire il NULLA. 

Non mi arrendo perché continuo a vedere migliaia distudenti e studentesse fallire, faticare, soffrire, arrabbiarsi, caricarsi didelusioni e di rabbia. 

Non mi arrendo perché so che tutto questo dolore, ansiae frustrazione potrebbero benissimo e facilmente essere evitati. 

Vedo studenti allo sbaraglio che a fine giornata ritornanoalla base con lo sguardo sconfitto senza aver capito cosa di veramenteimportante per la propria formazione è stato detto ed insegnato a lezione. 

La verità, caro studente o studentessa, è che imparare eformarsi sono una vera e propria arte, un’arte però che non si basa sul talentoma sul sistema di studio. 

E imparare è quello che ho fatto. 
Per 25 anni, dai migliorimaestri di cui sono divenuto uno studente ed amico. 

Dal 9 al 15 settembre 2018, avrò modo di trasferiremoltissime delle mie conoscenze nella mente di tutti gli studenti che verrannoal Master Studente Vincentee che vorranno diventare dei vincenti e dei protagonisti nel loro percorso distudi. 

Questi studenti vincenti riceveranno tutte le informazionie le strategie per costruire il proprio sistema di studio da mettereimmediatamente in pratica per trasformare i risultati della propria Carrierascolastica. 

Perché decidono di partecipare al Master Studente Vincente 2018? 

Perché hanno capito che costruirsi e usare il propriosistema di studio, nella propria carriera scolastica fa la differenza tra unostudente "ricco" e uno studente povero. 

E se stai leggendo questa mail,probabilmente lo hai capito anche tu. 

In ogni caso, se non ti sei ancora convinto a partecipare aquesto particolare evento, non disperare perché, per il momento, non hai ancoraperso niente. 

Infatti solo per pochi giorni ho deciso di mettere a tuadisposizione degli incontri, 3 ore di vera formazione, che ti potranno aiutare, ad esempio, apreparare gli esami di riparazione o a preparare gli esami che non decollano oancora a metterti in condizione di rifrequentare da vincente in prossimo annoscolastico. 


Potrai in questo modo imparare e provare dal vivo leprincipali strategie che sono parte del Sistema di Studio Studente Vincente. 

Sarai subito capace di progettare il tuo prossimo futuro ecapace di utilizzare al meglio la tua facoltà di apprendere, in modo naturale esenza incantesimi o magie.

Potrai imparare e mettere in pratica fin da subito le strategieche cambieranno in meglio il futuro della tua carriera scolastica. 

Ricordati, un vero Studente Vincente impara, possiede emette in pratica il suo sistema di studio!Come dici? Studiare è noioso e non hai tempo?Lascia che ti faccia una domanda: "Vuoi avere successonello studio e diventare "ricco"?" 

Ci siamo capiti. Poche scuse, olio di gomito e studiare. 

Detto questo clicca qui per accaparrarti un posto ad unodegli eventi riportati qui sotto 


01/07/2018, 19:59

Bocciatura, Rimandato, esami universitari, successo scolastico, sistema di studio, metodo di studio, DSA



Bocciato?-Rimandato?-Università-che-non-decolla?


 Bocciato? Rimandato? Università che non decolla?Prendo atto e me ne sbatto!



Quando tutto ti sembra andare a rotoli, quando ti sembra di essere arrivato al capolinea, quando non riesci ad impegnarti perché non trovi il senso e la motivazione, quando pensi che tutti siano contro di te e decidi di mollare, ti conviene fermarti un attimo, chiudere gli occhi, fare un profondo respiro e fermare questo fiume in piena.

A questo punto puoi scegliere cosa pensare, cosa dirti e poi cosa fare.
Se sei arrivato a questo punto nella tua carriera scolastica, approfittane per capire l’importanza della tua esperienza!
Fai qualcosa di diverso e chiediti come mai sei in quella situazione!

Togliti di dosso l’incantesimo che continua a farti credere che non sei all’altezza, che non ce la fai, che è colpa dei professori, che sei DSA, che non ti piace studiare, che non sei capace, che sei negato, che ti annoi, ecc.

Eppure se riuscissi a toglierti dall’incantesimo ed iniziassi ad essere il protagonista del tuo percorso scolastico e ti liberassi delle tue convinzioni limitanti (pensieri parassita), saresti in grado di arrivare al successo, senza sforzo, senza ripetizioni e senza "segretari" che cercano le mappe per te!

Liberarti dall’incantesimo significa prenderti cura di te, pensare che la vita è tua, che sei perfetto così come sei.

Liberarti dall’incantesimo significa iniziare a progettare la tua vita, assumertene la responsabilità, liberarti dai parassiti mentali e dai "segretari"!

Magari stai pensando che non ce la farai! Che tu sei diverso! Che non sei portato! Ecc.

Questo è l’incantesimo che parla in te!

Fidati di te stesso per una volta e domandati:"Mi hanno bocciato a scuola o all’esame? Mi hanno rimandato? O mi sono fatto bocciare o rimandare?"Ricordi durante le lezioni cosa hai fatto? Hai programmato lo studio a casa per prepararti per le verifiche o l’esame? Hai preso appunti e ripassato a casa ogni lezione?

Ricordi dove e chi ti ha recuperato gli appunti che non hai preso per mille motivi?GLI APPUNTI, LE MAPPE, GLI SCHEMI CHE NON FAI TU NON TI SERVONO A NULLA!!!

O meglio, ti servono a fare fatica per memorizzare ciò che non hai appreso in prima persona.

GLI APPUNTI SONO UNO DEI PROCESSI DELL’APPRENDIMENTO CHE NON E’ MEMORIZZARE NOZIONI!

Se sei sincero con te stesso, ti sarai reso conto che ti sei autonomamente e liberamente fatto un grande danno! Ma la buona notizia è che, grazie a questa dolorosa esperienza, puoi decidere di fare cose diverse, di dare valore alla tua persona e di cambiare il tuo percorso scolastico!

Va da sé che per arrivare al tuo successo hai bisogno di mettere in conto che devi lavorare sul tuo Sistema di Studio, sulla tua motivazione, sulla tua capacità di pianificare, e sulla tua capacità di scelta, ma cosa più importante di tutte, per liberarti dall’incantesimo, DEVI APRIRE GLI OCCHI e PRENDERTI CURA DI TE!

Se vuoi fare il punto sulla tua situazione scolastica e/o universitaria, senza spendere un Euro, prenotati usando il form che trovi nella home page del sito. Faccio davvero volentieri due chiacchiere con te!
10/12/2017, 10:46

Insufficienze a scuola, studiare, metodo di studio



Coraggio!-Hai-fatto-lo-zaino?--


 Siamo già alle vacanze di Natale e per molti alunni ci sono materie che richiedono maggiore attenzione ed impegno, lacune da recuperare e 4 da trasformare in 6.




Siamogià alle vacanze di Natale e per molti alunni ci sono materie che richiedonomaggiore attenzione ed impegno, lacune da recuperare e 4 da trasformare in 6.

Peralcuni studenti è il momento di fare la somma del lavoro fatto fin qui e diverificare se i patti, gli obiettivi ed i propositi di inizio anno scolasticosono stati mantenuti e/o raggiunti.  

Peraltri, già stremati, è il momento di fare qualche riflessione sul percorsoscolastico, sulla quantità di energia che sta richiedendo, sul metodo distudio, sul tempo che richiede studiare in maniera soddisfacente e di rivederele priorità.

Questoè uno dei tanti periodi dell’anno scolastico, in cui noi genitori ci allertiamoe ci attiviamo per cercare di scuotere i nostri ragazzi dalla routine dellavita scolastica. Ci informiamo sui vari corsi di recupero, su chi daripetizioni, o pensiamo a quale "punizione" possa essere più idonea persvegliarli dal loro tranquillo tran tran.   

Glistudenti dal canto loro si difendo con motivazioni vecchie e nuove tipo:"è noioso, è faticoso, non capisco, è colpa del professore, adesso arrivo,sono DSA, non ho bisogno di nulla, ecc." 

Inquesto modo passano i giorni e in un lampo arriverà la prima pagella, poi ilsecondo round dell’anno scolastico, poi le "studiatone" per cercare di salvareil salvabile, e via di seguito.

Manon ti voglio annoiare con problematiche che conosci già!  Tivoglio invece suggerire una riflessione: "Quandofrequentavi tu la scuola e prendevi un quattro e/o passavi il pomeriggio a fareattività "diverse" (oggi la rete) anziché studiare, decidevi tu se fare ilcorso di recupero, se frequentare un corso per imparare a studiare o se farti ono un piano di recupero sensato e di metterti a studiare?" 

Qualunquesia la tua risposta non ti puoi aspettare che sia tuo figlio o figlia a decideredi fare qualunque cosa di sua spontanea volontà.

Nonlo farà perché è così che deve essere!

Luio lei sono degli apprendisti, e come tali stanno imparando. Se vuoi deirisultati a scuola devi chiederglieli! Imponi dei patti, mostragli leopportunità per togliersi dai guai, ma sii intransigente se gli obiettiviscolastici non vengono raggiunti.

Usala tua autorevolezza per dargli dei confini dentro ai quali possa sentirsicapace di raggiungere autonomia e successo!

Coraggio,tocca a noi ed è nostro dovere dare regole da rispettare e da trasgredire.
Coraggio,facciamogli capire che i risultati si ottengono con la fatica e con il lavoro,non con un click!
Coraggio,liberiamoli dall’idea che tutto gli è dovuto! Ribadiamo loro, che nella vitanon "esiste pranzo gratis!" e di conseguenza vogliamo da loro risultati, nonvane promesse!


13415
{
{
Create a website